Bitritto: minacce estorsive a costruttore, in manette 34enne

BITRITTO (BA) di Redazione AntennaSud

 

 

La polizia ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Bari, su richiesta della locale Dda, nei confronti di Armando Battaglia, 34enne ritenuto contiguo al clan Di Cosola

L'uomo è ritenuto responsabile, in concorso con altre persone non identificate, di estorsione aggravata. L'arrestato avrebbe chiesto una tangente di duemila euro a un costruttore di Bitritto minacciandolo di ritorsioni nel caso non avesse pagato. L'attività lavorativa è stata interrotta per circa una settimana e il giorno della riapertura Battaglia si è ripresentato reiterando la richiesta di danaro e minacciando di morte il responsabile dell'impresa. La vittima, a seguito delle ulteriori e più gravi minacce, ha deciso di denunciare l'accaduto fornendo particolari utili che, con i riscontri dell'attività investigativa, hanno consentito l'emissione del provvedimento cautelare.