Coldiretti, manifestazione a Roma: stop al grano estero "Made in Italy"

ROMA di Maria Luisa Troisi

 

 

Oltre 2milioni di tonnellate di grano estero scaricate in puglia per fare pane e pasta ‘made in Italy’. Il grido di allarme di Coldiretti arriva a Roma, dove in migliaia di agricoltori hanno protestato per chiedere al Ministero di difendere il made in italy e non solo

Coldiretti scende in campo ancora una volta per difendere il grano made in Italy dagli attacchi fasulli del grano estero, spacciato per grano italiano, e dagli attacchi dell'euro. I prezzi del grano sono diventati insostenibili e non coprono i costi. In un anno da luglio del 2015 ad oggi nei porti pugliesi sono stati scaricati oltre 2 milioni di tonnellate di grano estero per fare pane e pasta ‘made in Italy’. Sono quadruplicate le importazioni (+315%) dall’Ucraina che è diventato nel 2016 il terzo fornitore di grano tenero per la produzione di pane, mentre per il grano duro da pasta il primato spetta al Canada che ha aumentato del 4% le spedizioni. E’ quanto emerge dal Dossier presentato dalla Coldiretti a Roma nel corso del blitz di migliaia agricoltori nella Capitale davanti al Ministero delle Politiche Agricole.