La Giunta Regionale delibera, nuove assunzioni negli ospedali pugliesi

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Una boccata d'ossigeno per la sanità pugliese che potrà contare su nuovo personale grazie all'ulteriore sblocco delle deroghe assunzionali autorizzato dalla Giunta regionale per un importo complessivo di oltre 51 milioni di euro. 

Le assunzioni saranno possibili grazie ai risparmi sulla spesa del personale dell'anno 2013. Consentiranno di fronteggiare situazioni critiche verificatesi con l'entrata in vigore del nuovo orario di lavoro  e le nuove esigenze assistenziali nell'ambito del nuovo piano riordino della rete ospedaliera. Le Aziende sanitarie e gli Enti del Servizio Sanitario Regionale dovranno predisporre un apposito piano assunzionale attraverso il quale potranno modificare e riconvertire i profili professionali del personale, già autorizzati con le deliberazioni su menzionate, in altri ritenuti più necessari; procedere alla modifica qualitativa e quantitativa della dotazione organica, sempre da sottoporre all'approvazione della Giunta; avviare, nelle more dell'approvazione del piano assunzionale, le procedure per il reclutamento del personale, con esclusione dei Direttori di struttura complessa che restano soggetti ad approvazione, nei limiti economici previsti e dei risparmi derivanti dalle cessazioni intervenute negli anni 2014 e 2015. Il fabbisogno del personale (in attuazione del D.lgs 161/2014) relativamente alle strutture ospedaliere regionali, indica il personale in servizio pari a 21.670 unità, un fabbisogno attuale degli Ospedali pari a 30.302 ed un fabbisogno con il riordino di 26.004.