Disastro ferroviario, indagati i vertici di Ferrotramviaria

TRANI di Redazione AntennaSud

 

Il dg Nitti, il direttore di esercizio Ronchi e la presidente Pasquini: sono i tre dirigenti di Ferrotramviaria Spa iscritti nel registro degli indagati per la strage sul binario unico fra Andria e Corato dalla Procura di Trani che indaga sulle cause dello scontro fra treni.

 

 

 

Indagati i vertici di Ferrotramviaria.

 

La notizia era nell'aria da stamattina, quando l'azienda che gestisce le Ferrovie Nordbarese aveva diffuso una nota ufficiale in cui comunicava di aver nominato i propri difensori, gli avvocati Michele Laforgia ed Enzo Augusto. Pochi minuti dopo le 14 la conferma.

 

La Procura di Trani, che sta conducendo l'inchiesta per il disastro ferroviario avvenuto martedì tra Corato e Andria, nel quale sono morte 23 persone e altre 52 sono rimaste ferite, ha iscritto nell'elenco degli indagati anche i vertici della società: il direttore generale Massimo Nitti, il direttore di esercizio Michele Ronchi, e la presidente e legale responsabile Gloria Pasquini.

 

I reati ipotizzati sono disastro ferroviario colposo, omicidio colposo plurimo e lesioni personali colpose plurime.

 

Finora erano stati notificati due avvisi di garanzia, nei confronti dei capistazione di Andria e Corato, Vito Piccarreta e Alessio Porcelli.

Scrivi commento

Commenti: 0