Appello per Patrizia: servono 100mila euro per la neuroriabilitazione in Austria

BARI di Redazione AntennaSud

 

Un anno fa è stata colpita da trombosi all'arteria basilare del cervello. Da allora non muove più un muscolo e comunica solo con gli occhi. Patrizia Minerva ha solo 25 anni. La sua famiglia è aggrappata alla speranza di darle una vita dignitosa e vuole portarla in Austria. Le cure costano 100mila euro per tre mesi.

Patrizia Minerva ha 25 anni. Il 27 luglio dell'anno scorso è stata colta da un malore mentre era in casa col suo bambino. A soccorrerla è stata la madre Sabina, accorsa subito alla sua telefonata di aiuto.

Dopo un ricovero al Policlinico di Bari e poi all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, da sette mesi Patrizia viene curata nella Clinica degli Angeli di San Pio. Non parla, riesce a muovere solo la testa, e comunica con gli occhi.

Patrizia, Patty per tutti quelli che la conoscono, è come una bambola rotta. Ma la madre, che le è sempre stata accanto, notte e giorno, da quel maledetto 27 luglio, e tutti i suoi cari non si rassegnano. Sabina è volata in Austria, ad Hochzirl, qualche giorno fa, nella clinica di neuroriabilitazione diretta dal professor Leopold Saltuari. Per i primi tre pmesi di cure servono 100mila euro. La sorella di Patty, Marilisa, lancia un appello alla solidarietà attraverso AntennaSud.

Per aiutare Patrizia è possibile fare una donazione sul conto corrente intestato a Minerva Patrizia

Iban: IT24 A010 0504 0010 0000 0001 539

Causale: raccolta fondi cure neuroriabilitazione Patrizia Minerva.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Francesca Silvana Scoppio (venerdì, 19 agosto 2016 20:23)

    Le invierò senza meno qualcosa col prossimo stipendio.