Mamma e figlia, l'ultimo abbraccio prima di morire

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

Disastro ferroviario questa mattina sulla tratta a binario unico delle Ferrovie Bari Nord che collegano Corato con Andria.  Il bilancio delle vittime al momento in cui pubblichiamo è di 20 morti accertati. Decine sarebbero anche i feriti pur non essendoci ancora una stima ufficiale. 36 sono stati  ricoverati all'ospedale  Bonomo di Andria, la maggior parte dei quali versano in gravissime condizioni.  Mobilitata la macchina dei soccorsi: in campo mezzi del 118, vigili del fuoco del distaccamento di Molfetta, volontari della Protezione Civile  e 50 operatori della Croce Rossa Italiana. Un bimbo estratto dalle lamiere contorte è stato portato via ancora in vita con un elicottero. Mamma e figlia sono state trovate morte  tra le lamiere nell'ultimo abbraccio. Forse il tentativo di proteggere la piccola durante il tremendo impatto. 

 

I numeri sono ancora provvisori, ma il bilancio delle vittime è tragicamente destinato a salire. Non si contano i  feriti, al momento secondo fonti ufficiali sono 20  le vittime che hanno perso la vita nello scontro frontale  avvenuto  fra due treni sulla linea Corato Andria delle ferrovie del nord barese. Lo schianto è avvenuto sul tratto a binario unico tra Andria e Corato. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e soccorritori del 118. Nell'incidente sono state coinvolte le prime due carrozze di ogni convoglio.  I vigili del fuoco sono riusciti ad estrarre dalle lamiere di uno dei due treni coinvolti nell'incidente  un bambino di pochi anni: il piccolo era ancora in vita ed è stato portato via con l'elicottero. Continuano anche nel pomeriggio le operazioni di soccorso. Sul luogo del disastro ferroviario è appena arrivata una grande gru che sarà utilizzata per separare le lamiere contorte dei due convogli. Il mezzo meccanico servirà per allontanare le due vetture di testa che si sono letteralmente accartocciate. L'incidente si è verificato a pochi chilometri dall'abitato di Andria. Alcune carrozze come mostra la foto sono completamente accartocciate e i soccorritori in queste ore  continuano a lavorare alacremente per estrarre i corpi dalle  lamiere. Secondo le testimonianze di alcuni soccorritori alcuni vagoni si sono letteralmente sbriciolati nell'impatto, pezzi di lamiere volati per decine di metri nella campagna ai lati dei binari. Proprio le foto scattate dai vigili del fuoco danno l'idea della violenza dello scontro tra i due convogli con al centro quel che rimane dei vagoni più direttamente coinvolti con pezzi di lamiera sparsi ovunque. Ferrovie dello Stato Italiane attraverso le sue società, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, ha offerto la piena disponibilità di tutte le strutture e i tecnici per ogni supporto operativo che si rendesse necessario in questo particolare momento.   La direzione della Asl Bat ha diffuso i numeri di telefono a cui rivolgersi per avere notizie delle persone rimaste ferite nell'incidente ferroviario. I numero sono : 0883 299411 - 299750. Sono in tanti i familiari che hanno bisogno di sapere dei loro cari. delle loro condizioni e anche dove sono ricoverati.  Il Servizio Protezione Civile della Provincia di Barletta - Andria - Trani rende noto che presso il Palazzetto dello Sport di Viale Germania ad Andria è allestito un centro di accoglienza per parenti delle vittime ed un centro di informazione per il ricongiungimento familiare dei passeggeri coinvolti nel tragico incidente di questa mattina. Il numero presso cui è possibile contattare i responsabili della struttura è il seguente: 331-1713103.