Locus Festival, a Locorondo la musica nel segno dello "spazio cosmico"

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Lo spazio cosmico è il tema che caratterizzerà questa'anno il Locus Festival di Locorotondo in programma dal 15 al 27 agosto prossimi  presentato ieri dall'assessore al turismo Loredana Capone alla presenza degliorganizzatori della rassegna musicale. 

Locus Festival sinonimo di musica d'avanguardia. In perfetto parallelismo con un altro festival prestigioso che anima le notti della Valle d'Itria e che si alterna secondo gusti e scelte musicali a quello di Martina Franca. Un altro target per un territorio nel quale l'enogastronomia eccellente si miscela alla bellezza dei luoghi unendosi in una forma di attrazione formidabile per i giovani.  le attività musicali attraggono il turismo non solo balneare, ma anche quello culturale, che cerca l’emozione della musica ma anche l’emozione e il gusto di visitare i luoghi, di conoscerli, per poi tornarci. L’obiettivo rimane quello di migliorare l’accoglienza, dare servizi a chi viene per fargli fare un’esperienza indimenticabile fatta di bellezza e di suoni”. Alla presentazione del Locus festival oltre alla Capone, Vincenzo Bellini di “Bass Culture” che con “Turnè” organizza la rassegna.  Il festival sarà articolato intorno al tema dello "spazio cosmico" in cui si muovono musica, immagini e design. Novità di quest'anno saranno le performance fra i vicoli della città di Sergio Rubini, Violante Placido, Riccardo Scamarcio, Luca De Gennaro, Andy Fumagalli e Cristina Moser: attori, dj e musicisti si esibiranno tra le installazioni artistiche di Felice Limosani. Il “Locus” si ispira  a Sun Ra, musicista jazz americano. Il suo motto 'lo spazio è il luogo' ha dato infatti vita alla rappresentazione del cerchio cosmico in cui gli organizzatori collocano idealmente gli eventi. Musica soul, jazz, black ed elettronica si alternerà attraverso le performance di artisti internazionali.