Il Dg del Policlinico  Dattoli ascoltato in Commissione Sanità su Telecardiologia e screening neonatale

BARI di Redazione AntennaSud

 

A pochi mesi dall'approvazione del Piano di riordino della rete ospedaliera pugliese la Commissione Assistenza sanitaria e Servizi sociali del Consiglio regionale continua, tramite le audizioni, a vagliare gli elementi di criticità. Oggi, tra gli altri, sono stati ascoltati il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Policlinico Bari, Vitangelo Dattoli, ed il Direttore del Dipartimento politiche per la salute, Giovanni Gorgoni.

Fra i temi trattati il sistema di Telecardiologia, su richiesta del capogruppo dei Conservatori e Riformisti, Ignazio Zullo.     "L'attività del servizio di tele cardiologia - ha spiegato Dattoli - ha consentito alla Regione Puglia di riscontrare positivamente la verifica degli adempimenti Lea (Livelli essenziali di assistenza) per l'anno 2015. Ad oggi non si rilevano particolari segnalazioni in merito all'efficienza e alla qualità del servizio". Altro tema, posto dai consiglieri del Movimento 5 stelle, Mario Conca e Marco Galante, lo screening neonatale allargato: "Il Centro screening – ha sottolineato Dattoli - è stato strutturato all'internodell'Unità operativa patologica clinica dell'Ospedale Giovanni XXIII. Nei mesi scorsi sono state elaborate tutte le operazioni per la gestione del parco tecnologico. Il processo di informatizzazione dell'attività è graduale e potrà concludersi solo dopo che saranno stati compresi nell'attività di screening accentrato tutti i punti nascita". Tra gli altri temi l'appalto del Vito Fazzi di Lecce, su cui Gorgoni ha spiegato che "l'opera è oggettivamente in ritardo e che è stata concessa una proroga al 2016". Di Ospedali poi si è parlato anche relativamente al  Di Venere ed al San Paolo di Bari. Sul primo al consigliere di Forza Italia, Domenico Damascelli, è stato spiegato che entro il 2017 saranno concluse le opere di ristrutturazione; sul secondo che sono in corso attività di ristrutturazione e che le carenze di personale creano difficoltà di gestione. "Quello odierno - secondo il presidente della Commissione, Pino Romano (Pd) – è stato un focus. L'obiettivo è puntato sulla tenuta generale del sistema e sulle sue criticità".