Xylella, 11 milioni in arrivo per gli agricoltori danneggiati dal batterio

ROMA di Redazione AntennaSud 

 

Il ministro delle politiche agricole Marina ha firmato il decreto che dispone il riparto dei fondi agli agricoltori pugliesi danneggiati dalla diffusione della xylella fastidiosa. Sono undici milioni di euro che andranno a compensare i danni subiti a causa del batterio. 

 

Fin dall'inizio dell'emergenza Xylella il governo ha sempre lavorato per tutelare il reddito degli olivicoltori danneggiati dalla Xylella. Lo ha precisato al question time alla Camera di ieri il ministro Martina in risposta a una interrogazione del parlamentare Nicola Ciraci'  del gruppo Misto, preannunciando lo stanziamento di 11 milioni di euro per le imprese pugliesi danneggiate da questo batterio. Il ministero ha completato in queste ore l'iter di riparto firmando il decreto che destina le risorse alla Regione per il ristoro dei danni subiti". "Già con la legge di Stabilità 2014 - ha ricordato il ministro Martina - è stata autorizzata una spesa di 5 milioni di euro finalizzata al potenziamento del Servizio Fitosanitario Nazionale, per l'emergenza provocata dal batterio Xylella fastidiosa, di cui un importo superiore a 2,6 milioni di euro è stato destinato all'attuazione delle misure urgenti. Ulteriori risorse sono previste anche dal programma regionale di sviluppo rurale  cofinanziato con fondi comunitari, nel cui contesto sono inserite azioni volte a sostenere le imprese agricole interessate. Sotto il profilo della ricerca, il ministro ha evidenziato che il primo Piano olivicolo nazionale prevede un'azione tesa a dare impulso alla ricerca scientifica destinando 4 milioni di euro per un progetto triennale relativo al miglioramento delle conoscenze attuali sul batterio e sul vettore ma anche sulla fisiologia della pianta".    Martina ha sottolineato infine che "i terreni posseduti e condotti da imprenditori agricoli professionali e  coltivatori diretti sono esentati ai fini dell'imposizione dell'Imu".