All'ex Rossani il polo bibliotecario più grande di Puglia

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Un concorzio fra cooperative di produzione e di lavoro di Forlì si è aggiudicato in via provvisoria i lavori per la realizzazione uno dei più grandi poli bibliotecari regionali nell'area della ex Caserma Rossani, che occuperà due edifici storici esistenti. 

Il progetto, approvato nel febbraio scorso dalla giunta comunale di Bari è stato finanziato dalla Regione Puglia per un importo complessivo di circa 9,7 milioni di euro.  Il progetto prevede la destinazione di due edifici presenti nell'area della ex Caserma Rossani per la creazione di uno spazio multifunzionale che ospiti la più grande biblioteca della regione che, secondo le linee guida della progettazione, ospiterà spazi per la socializzazione e la condivisione di processi e percorsi artici e culturali, come la Mediateca regionale, un'emeroteca, alcune sale proiezioni, un caffè letterario e spazi per i più piccoli. L'edificio più grande sul quale si interverrà è la 'Casermetta', un edificio originariamente destinato a depositi militari, spazio per l'allenamento del tiro e camere per i militari. Un immobile composto da tredici campate, originariamente di 3000 metri quadri, che al termine dei lavori si estenderà su 3500 metri quadri aumentando la superficie di calpestio senza incrementare la cubatura esistente. I tempi stimati per la realizzazione dell'opera sono di circa due anni. "Quello di oggi è un successo del Comune di Bari e delle istituzioni pubbliche tutte" dichiara soddisfatto in una nota il sindaco di Bari, Antonio Decaro.