Troppi topi a San Severo, il Comune piazza le trappole

FOGGIA di redazione AntennaSud 

 

San Severo dichiara guerra i topi. Una ordinanza del sindaco obbliga ad installare esche per i roditori. Ma sentiamo i dettagli nel servizio.

 

Nel centro di San Severo, nel Foggiano, è guerra ai topi. Saranno installati erogatori di esche per i roditori. Obiettivo: potenziare le attività di derattizzazione avviate nelle scorse settimane con interventi nella pubblica rete delle acque reflue. “Solo un approccio integrato e continuativo con interventi da parte dell’amministrazione e dei privati è in grado di dare risultati in termini di riduzione dei roditori". Pertanto l’amministrazione comunale ha avviato attività di disinfestazione nel sistema fognario e nelle pubbliche vie con la presenza di esche” spiega il sindaco Francesco Miglio. L’ordinanza vieta ai cittadini di toccare, manomettere o distruggere sia gli erogatori che la segnaletica, altrimenti potrebbe scattare una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro. Per contrastare il fenomeno, il primo cittadino si rivolge ai proprietari degli immobili privati, affinché si adoperino attuando ogni necessario intervento per scongiurare la proliferazione di insetti e ratti. I proprietari degli immobili privati, infatti, dovranno provvedere alla recinzione dei terreni, all’eliminazione di vegetazione spontanea, all’installazione di rete tipo zanzariera per impedire l’entrata e l’uscita di topi sulle finestre dei seminterrati; alla esecuzione periodica di interventi di sanificazione utilizzando prodotti regolarmente registrati presso il Ministero della Salute che garantiscano la minore tossicità per l’uomo e per gli animali domestici; all’esposizione di cartello o simile nell’area interessata alla derattizzazione, disinfestazione e disinfezione per tutta la durata dell’intervento.