Tangenti Petruzzelli, sequestrati beni a Vito Longo

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Due sequestri preventivi del valore complessivo di circa 1 milione 800mila euro sono stati eseguiti dalla guardia di finanza nei confronti Vito Longo, ex direttore amministrativo del Teatro Petruzzelli di Bari, accusato di aver intascato tangenti in cambio di appalti, e nei confronti dei familiari di Longo, la moglie Antonella Rinella e la figlia, per accertate sproporzioni reddituali.    "Attraverso una complessa attività d'indagine, articolatasi anche con operazioni di intercettazione telefonica ed ambientale e di riprese video, arricchitasi con accertamenti contabili e finanziari, con diverse audizioni e recenti interrogatori – è detto in una nota della Procura - è stato accertato un radicato accordo corruttivo tra Longo e gli imprenditori protrattosi dal 2010 al 2015 con la ripetuta dazione o la promessa di somme ed il conseguente addomesticamento delle procedure di fatturazione e pagamento per appalti relativi a forniture di materiale illuminotecnico, servizi di pulizia, di trasporto e facchinaggio".   Nel dettaglio sono stati sequestrati rapporti postali e bancari, un immobile a Bari, due case a Santa Cesarea Terme e due autovetture.