Sotto sequestro i beni del pregiudicato salentino Monteforte

LECCE di Redazione AntennaSud 

 

Beni mobili e immobili per un valore di circa due milioni di euro sono stati sequestrati dalla direzione investigativa antimafia di Lecce su provvedimento del tribunale del capoluogo salentino. I beni erano nella disponibilità di Carmine Monteforte, 55 anni, pregiudicato di Uggiano La Chiesa, in provincia di Lecce. 

 

Il sequestro ha riguardato 21 beni immobili, otto appartamenti, depositi, una villa, un garage, un fabbricato e dei terreni, quattro aziende, tra cui un bar, conti correnti e una società di capitali. In particolare tra i beni sequestrati la villa è in agro di Otranto, con annessi edifici e terreni, gli appartamenti e i posti auto fanno parte di un complesso residenziale a Uggiano La Chiesa denominato "Li Curti", il bar è situato nello stesso paese e tre società operano nel settore dell'edilizia residenziale e turistica. Monteforte è stato condannato alla pena complessiva di 25 anni di reclusione in base al provvedimento di cumulo di pene emesso nel 2006 dal procuratore generale della Repubblica di Lecce. L'uomo ha condanne per emissione di assegni a vuoto, truffa in concorso, estorsione, bancarotta fraudolenta, detenzione e acquisto di stupefacenti e associazione finalizzata al traffico di droga.