Emergenza caldo a Bari, i volontari andranno in bicicletta

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Con l’arrivo del caldo parte a Bari il piano di emergenza per tutelare gli anziani soli e tutti i soggetti fragili. A coordinare le attività è l’assessorato al welfare insieme con la prefettura, protezione civile, asl e associazione di volontariato. 

 

Tremila persone da raggiungere, operatori in bicicletta, duecento pasti al giorno da distribuire e uno sportello mobile in stazione per offrire servizi ai migranti. L'assessore al welfare Francesca Bottalico ha illustrato le le novità previste per l’estate 2016 per far fronte all’ondata di caldo: si parte con il nuovo servizio di help center finanziato dalla Regione, uno sportello mobile, con gli operatori in bicicletta in stazione e piazza Umberto per avvicinare le persone in difficoltà e indirizzarle verso i servizi disponibili,  tra mense e dormitori. Le bici sono pieghevoli  con un ingresso per ricaricare i cellulari, molto utile per i senza fissa dimora che si incontrano. Raddoppiato anche il numero di pasti che verranno somministrati tra luglio e agosto, rispetto a quelli distribuiti durante il resto dell’anno. Nei mesi più caldi apertura straordinaria il sabato, la domenica e i festivi del centro Area 51  di corso Italia.  Serenitanziani  si occuperà dei servizi dedicati agli anziani: sorveglianza,   supporto psicologico, il pony della solidarietà, il numero verde di telefono amico, centri antiviolenza e pronto intervento sociale. Quest’anno il piano è stato elaborato dall’assessorato sulla base delle reali esigenze riscontrate la scorsa estate. Un piano più articolato  ed efficiente  che eviterà inutili sovrapposizioni.