Bari Calcio, le prime mosse di Giancaspro alla ricerca del Ds

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Dopo le vicende che hanno ridisegnato l’assetto societario del Bari Calcio, Giancaspro si rimboccato le maniche per affrontare nel modo migliore il prossimo campionato. Tra le scelte da compiere nel breve termine, c’è il nodo dell’allenatore e quello del direttore sportivo per dare inizio al mercato.   

 

I nomi del Bari di Giancaspro si intrecciano fra trattative, ipotesi e smentite. In primo piano quello di Daniele Faggiano, direttore sportivo del Trapani, il quale seppur ben disposto a tornare in Puglia, sarebbe stato indotto a fare un passo indietro in ragione dell’accordo in essere tra lui e la società siciliana. Il neo presidente del Bari tra le soluzioni annovera quella di Guido Angelozzi e Giorgio Perinetti. Ma anche in questo caso i desiderata del Bari non coincidono con le condizioni contrattuali vincolanti dei due tecnico con il Sassuolo e con il Venezia.   Nell’immediato non è plausibile pensare di interrompere un discorso già iniziato da settimane con i club di appartenenza. Giancaspro dal canto suo intende rispettare la tabella di marcia, e trovare l’uomo giusto entro questa settimana. Tra le opzioni c’è quella di Sogliano, direttore sportivo del Genoa, ma ci sono anche le candidature di Roberto Zanzi, ex direttore generale di società importanti come Siena, Atalanta, Bologna e Udinese, e Marcello Carli, in uscita dall’Empoli. Giancaspro, a Milano per la riunione della Lega, intanto incassa un premio per il manto erboso del San Nicola, considerato il migliore della serie B. Non si esclude che nell’occasione vi potranno essere ulteriori incontri per sciogliere il rebus del direttore sportivo senza considerare che Razvan Zamfir. Il ds scelto da Paparesta  potrebbe restare a Bari con un ruolo diverso da quello di direttore sportivo. Ed è lo stesso Zamfir che in questo momento è a caccia di un nuovo allenatore per il Bari.  Tra i nomi in campo al momento il favorito sembra essere  Roberto Stellone, già associato al Bari con Paparesta presidente.  La priorità sarà trovare l’uomo giusto nella direzione sportiva. Una scelta che si impone con rapidità prima di partire nel ritiro di Bedollo.