Calcio: Paparesta cede le armi a Giancaspro

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Cosmo Antonio Giancaspro da ieri sera è il nuovo amministratore unico di FC Bari 1908 SpA a conclusione di una animata assemblea dei soci terminata nella tarda serata. L'annuncio - stato dato dalla società in un comunicato pubblicato sul sito ufficiale.   Finisce quindi l'era dell'ex arbitro Gianluca Paparesta alla guida del club con l'acquisizione da parte di Giancaspro, ex socio di minoranza, del pacchetto di maggioranza della società. 

L'assemblea ordinaria dei soci della FC Bari 1908 SpA, ha deliberato l'esecuzione della delibera del 3/6 giugno 2016 con la regolare sottoscrizione del pacchetto di maggioranza da parte del socio Kreare Impresa Srl e le dimissioni dell'intero organo amministrativo". "Il nuovo assetto proprietario ha nominato quale Amministratore Unico di FC Bari 1908 SpA il dott. Cosmo Antonio Giancaspro. Questa la fredda nota della società calcistica che segna il passaggio di testimone tra Gianluca Paparesta e l'ex socio di minoranza Giancaspro.I tentativi da parte dell'ex arbitro internazionale di ostacolare la scalata ai vertici della società di Giancaspro, si sono dissolti solo a tardissima ora, al termine di un consiglio di amministrazione in cui il destino del Bari era già segnato. Ma sempre ieri, non sono mancate le sorprese. Tra queste il voluto ritardo di Paparesta arrivato in sede dopo oltre un'ora di ritardo dalla convocazione e il lungo colloquio con Giancaspro nel tentativo di cercare di trovare un accordo di carattere economico. Ma i nodi da sciogliere non sono finiti. Giancaspro entro oggi dovrà mettere mano al portafogliper pagare gli stipendi ai calciatori, e dovrà sborsare oltre 2 milioni e mezzo di euro. E poi ancora bisognerà sottoscrivere una fidejussione da 800mila euro per garantire l'iscrizione al prossimo campionato. Per quanto riguarda il nuovo assetto societario, Giancaspro al momento sembra seguire la strada del chi fa da sè fa per tre. Ma non si esclude che dopo la tempesta possa avviare incontri e trattative con ambienti imprednitoriali a lui più vicini. Nell'organigramma societario si dà per certa la partenza del direttore sportivo Raman Zamfir, alcune variazioni potrebbero riguardare il settore della comunicazione e del marketing, e un probabile ritorno a Bari di Guido Angelozzi.