I Tesori dell'Artigianato in banca, la mostra al Banco di Napoli

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Si è inaugurata ieri presso la sede del Banco di Napoli in piazza Luigi di Savoia a Bari, la rassegna sull'artigianato artistico pugliese che vede esposte opere come strumenti medievali, sculture in vetro, manufatti in cartapesta e ceramica artistica, e icone bizantine. 

 

Tesori dell’artigianato in banca  mira a portare l'eccellenza artistica in luoghi non convenzionali come gli spazi di un istituto bancario ospitato in strutture architettoniche rilevanti e significative, e trasformarli in una vera e propria galleria d'arte temporanea rivolta a un pubblico ampio e variegato.  L'iniziativa vedrà coinvolte cinque realtà artigiane pugliesi:  dal maestro liutaio Antonio Dattis, specializzato nelle riproduzioni di strumenti a corda medievali e rinascimentali al ceramista Antonio Vestita, ceramista della Bottega Vestita di Grottaglie. Dalla maestra cartapestaia di Lecce Stefania Guarascio all’artigiana del vetro di Brindisi  Maria Concetta Malorzo che  girando nei santuari dell’arte di mezzo mondo ha maturato un proprio stile e una propria creatività innovativa. E infine il Centro di iconografia bizantina della CNA Puglia, che muove i primi passi verso il consolidamento dell'attività formativa in un settore tanto importante quanto poco noto della storia e della creatività, oltre che della religiosità della Puglia.  Dopo la tappa di Bari, «Tesori dell'Artigianato in Banca» si replicherà nelle sedi di istituti bancari di altre città della regione e del territorio nazionale coinvolgendo altri artisti italiani che esporranno i propri tesori. La mostra è visitabile fino al 21 luglio.