Ballottaggi, Carluccio prima sindaca di Brindisi

BRINDISI di Redazione  AntennaSud

 

Ha superato il candidato del Pd Marino di 656 voti. Angela Carluccio è la prima sindaca di Brindisi. Al ballottaggio anche altri 15 Comuni della Puglia.

"Ripartiamo da zero, sono contentissima": questo il commento a caldo di Angela Carluccio, eletta ieri prima cittadina di Brindisi, prima donna sindaco nella storia della città. Con una coalizione di centro che include i fittiani di Cor, Carluccio ha prevalso con il 51,13 per cento delle preferenze e 656 voti di scarto su Nando Marino, candidato del Pd scelto da Michele Emiliano, governatore della Puglia ed ex segretario regionale del Partito Democratico. A Brindisi le elezioni sono state anticipate a seguito dell'arresto dell'ex sindaco Mimmo Consales, avvenuto il 6 febraio scorso, insieme ad altre due persone, per corruzione. Consales è tornato in libertà a inizio maggio.  
Brindisi è stato l'unico capoluogo di provincia al voto in queste amministrative, che per il turno di ballottaggio hanno interessato altri 15 Comuni in tutta la Puglia.            
Cinque nel barese: Adelfia (dove vince Giuseppe Cosola sostenuto da liste civiche), Gioia del Colle (eletto sindaco Donato Lucilla con il supporto di liste civiche), Noicattaro (dove si è affermato il 5 stelle Raimondo Innamorato), Palo del Colle (eletta sindaco Anna Zaccheo candidata del centrosinistra) e Ruvo di Puglia (primo cittadino Pasquale Chieco del centrosinistra).
Due i Comuni al  ballottaggio nel foggiano: a San Giovanni Rotondo si è affermato Costanzo Cascavilla del centrodestra, a Torremaggiore Pasquale Monteleone sostenuto da liste civiche.
In provincia di Brindisi si è votato ieri a Fasano, dove il nuovo sindaco è Francesco Zaccaria sostenuto da Pd e liste civiche.
Due i Comuni del leccese al ballottagio: Gallipoli (dove ha vinto   Stefano Minerva del centrosinistra) e Nardò (sindaco Giuseppe Mellone supportato da liste civiche).
Cinque, per finire, i Comuni del tarantino al voto: Ginosa (dove ha vinto Vito Parisi del Movimento 5 stelle), Grottaglie (sindaco Ciro D'Alò con una coalzione formata da Sel, Rifondazione comunista e liste civiche), Laterza (confermato sindaco Gianfranco Lopane sostenuto da liste civiche), Massafra (dove si è affermato Fabrizio Quarto supportato da liste civiche) e San Giorgio Jonico (dovè stato eletto Cosimo Fabbiano con il sostegno di una coalizione trasversale formata da Udc, SeI e liste civiche.