Parkinson, al Miulli la lezione del professor Pollak

BARI di Mariella Vitucci

 

Stimolazione cerebrale profonda: è la rivoluzionaria terapia del Parkinson che porta la firma del professor Pierre Pollàk, neurologo francese di fama internazionale, relatore d'eccezione del primo seminario 2016 degli Incontri di Neurologia del Miulli, diretti dal dottor Filippo Tamma.

Parte oggi il quinto ciclo degli Incontri di Neurologia del Miulli, iniziativa di aggiornamento e confronto di cui è responsabile scientifico il dottor Filippo Tamma, direttore dell'Unità Operativa Complessa di Neurologia dell'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, nel barese.

Ospite d’eccezione il neurologo francese di fama internazionale Pierre Pollak, che insieme al neurochirurgo Benabid è autore della più grande rivoluzione nella terapia del Parkinson dopo la levodopa: la stimolazione cerebrale profonda. Il professor Pollak è statop invitato a mostrare il metodo, affinato in decenni di lavoro dedicato, che utilizza nella valutazione semeiologica dei pazienti con movement disorder, disturbi del movimento.

Anche il dottor Filippo Tamma si è dedicato allo studio della malattia di Parkinson, con particolare attenzione alla terapia farmacologica e chirurgica. Ha inoltre contribuito a fondare la prima associazione pugliese di pazienti parkinsoniani, la ParkinsonPuglia onlus.