Grandi opere, Decaro incontra a Roma manager Rfi

ROMA di Redazione AntennaSud

 

Il sindaco di Bari Decaro e il consigliere delegato ai Trasporti della Città metropolitana, Cavone, hanno incontrato ieri a Roma l'ad di Rete Ferroviaria italiana, per fare il punto sulle opere che il Comune di Bari e le Ferrovie dello Stato hanno in programma.

Il progetto del nodo ferroviario a sud di Bari, attualmente in fase di aggiudicazione definitiva (nonostante un contenzioso che pare finalmente prossimo allo sblocco) è stato al centro dell'incontro di ieri a Roma del sindaco Antonio Decaro e del consigliere delegato ai Trasporti della Città metropolitana Michelangelo Cavone con Maurizio Gentile, amministratore delegato di Rete ferroviaria italiana. L'obiettivo era fare il punto su una serie di opere che il Comune di Bari e le Ferrovie dello Stato hanno in programma. Nel corso dell'incontro è stato chiesto di anticipare il più possibile la realizzazione di due opere importanti per la città di Bari: i sottopassi di Sant'Anna e di via Oberdan. A nord, invece, dove esiste un progetto preliminare per l'interramento dei binari dell'importo complessivo di oltre 600 milioni di euro, il Comune ha chiesto a Rfi garanzie sull'effettiva volontà di realizzare l'opera. L'amministrazione Decaro è pronta a fare pressioni sul governo per rfeperire i fondi necessari. In caso contrario, procederà ad autorizzare solo alcune delle opere sostitutive dei passaggi a livello esistenti nel territorio di Palese e Santo Spirito, per non incorrere nel paradosso di realizzare le opere sostitutive in assenza degli interventi di interramento o delocalizzazione del fascio di binari che taglia fisicamente in due la città.

Sempre ieri, a Roma, Decaro e Cavone hanno incontrato l'amministratore delegato di Sistemi urbani, Carlo De Vito, per discutere del parcheggio accanto alla stazione di Torre a Mare, dei due sottopassi da riqualificare nella stazione centrale, del terminal bus e della possibilità di attivare le procedure per il primo lotto di interventi sulla stazione centrale.