Alunni "sculacciati e schiaffeggiati"  nella scuola di Santo Spirito, nuove denunce

BARI di Redazione AntennaSud 

 

La scuola di Santo Spirito, alle porte di Bari, diventata nei giorni scorsi teatro di presunti maltrattamanti da parte di due insegnanti, torna alla ribalta per un altro caso denunciato dai genitori di un bambino, questa volta vittima di sculacciate e schiaffi in faccia da parte di una maestra. 

 

I genitori di un bambino di 5 anni hanno denunciato la maestra di un'altra classe dell'asilo di Santo Spirito, già protagonista, nelle scorse settimane, di episodi di maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni.   Le indagini dei Carabinieri, hanno portato il 12 maggio all'arresto di due maestre per violenza fisica su tre alunni e psicologica sugli altri 13 della classe. I maltrattamenti sarebbero consistiti in "schiaffi, colpi sferrati su tutto il corpo, strattonamenti, pedate, calci, forti scossoni sugli arti superiori, trascinamenti lungo il pavimento, colpi dietro la nuca e torture psicologiche, seguite da urla, minacce e gravi ingiurie". Sono 37 gli episodi in 20 giorni, documentati da video. Ora i genitori di un bambino di un'altra classe della stessa scuola, denunciano una terza maestra, ritenendola responsabile di "ripetuti maltrattamenti fisici consistiti in sculacciate e schiaffi in faccia" nei confronti del proprio figlio e di altri tre alunni.     La circostanza, appresa dai genitori in una chat su whatsapp, sarebbe stata confermata dal piccolo e poi anche da alcuni insegnanti. Stando alla denuncia, il bambino sarebbe diventato negli ultimi tempi aggressivo, disegnando spesso mostri neri e svegliandosi di notte a causa di incubi. Avrebbe poi anche riferito episodi di bambini che si accovacciavano in classe per evitare le percosse della maestra.