Volotea inaugura nuove rotte da Bari e Brindisi

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Con 13 rotte a Bari e 3 a Brindisi, Volotea, la compagnia low cost  riconferma i suoi investimenti a livello locale. Tante le novità presentate questa mattina all'aeroporto di Bari: 2 nuovi collegamenti dal Wojtyla per Olbia e Zante. Da Brindisi già operativo il nuovo collegamento per Genova. 

Volotea, la compagnia aerea low cost continua a volare alto in Puglia, dove è presente con collegamenti in ben due aeroporti, Bari e Brindisi. Tante le novità per i pugliesi che stanno pianificando una vacanza per la prossima stagione estiva: Olbia e Zante (nuovi voli 2016) si aggiungono alle tradizionali rotte operate dal vettore da Bari, portando a 13 le mete raggiungibili dallo scalo pugliese. Novità anche a Brindisi dove, insieme ai voli per Verona e Venezia, fa capolino la nuova rotta per Genova.  Volotea  ha trasportato da e per la Puglia oltre mezzo milioni di passeggeri nell’ambito di  una strategia che  punta a creare collegamenti tra destinazioni di medie e piccole dimensioni. L’offerta del vettore prevede 13 rotte in partenza da Bari, con 5 voli domestici (Catania, Olbia, Palermo, Venezia e Verona, tutti operativi) e 8 internazionali. Si vola, infatti, verso 2 isole spagnole (Palma di Maiorca e Ibiza dal 27 e dal 29 giugno), mentre salgono a 6 i collegamenti per la Grecia: Atene, Creta e Santorini (già operativi), Zante (volo inaugurale 28 giugno), Mykonos e Skiathos (entrambe al via dal 29 giugno). Made in Italy, invece, l’offerta voli da Brindisi: sono già operativi i collegamenti per Venezia, Verona e Genova, nuova rotta 2016. Il vettore aereo scende in pista per il 2016 con più di 338.000 biglietti in vendita, pari a un incremento del 14% rispetto al 2015.  A conferma del successo ottenuto a livello europeo, Volotea, attiva in Italia dall’aprile 2012, ha recentemente annunciato la sua nuova base operativa a Genova, la quarta sul territorio nazionale, che si aggiunge alle altre basi in Italia, Francia e Spagna e stima di raggiungere a breve il tetto degli 8 milioni di passeggeri trasportati a livello internazionale. Cresce dunque l’offerta commerciale e cresce anche il numero dei collegamenti completando il network delle destinazioni disponibili. La rete aeroportuale pugliese si conferma  elemento di forte attrattiva per quei vettori che puntano sul mercato pugliese, sulle sue potenzialità e la cui presenza porta indubbi benefici allo sviluppo dell’economia pugliese e dei suoi aeroporti, sempre più apprezzati per i progressi sin qui compiuti.