Grottaglie: emergenza criminalità nelle campagne, interviene il Comitato provinciale per la sicurezza

GROTTAGLIE di Redazione AntennaSud 

 

Riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, domani in prefettura a Taranto, per fare il punto sull'emergenza  criminalità nelle campagne di Grottaglie. 38 i casi di danneggiamento di tendoni d'uva da tavola segnalati in meno di due mesi.

 

Tendoni danneggiati, tralci e tiranti tagliati di netto. Trentotto casi segnalati in meno di due mesi nelle campagne di Grottaglie, nelle campagne in cui si coltiva gran parte dell'uva da tavola pugliese. Gli ultimi tre episodi di danneggiamenti si sono verificati la notte del 5 giugno. A denunciare l'emergenza criminalità sono stati i vertici di Confagricoltura Taranto, che hanno incontrato il questore Stanislao Schimera e il capo della Digos, Giuseppe Annicchiarico. Al tavolo erano presenti anche cinquanta agricoltori, che hanno espresso tutta la loro preoccupazione. Il primo risultato è la convocazione di un Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, fissato per domani alle 9 dal prefetto Umberto Guidato. Il presidente di Confagricoltura Taranto, Luca Lazzaro, ha parlato di "un vasto fenomeno criminale che sta destabilizzando un universo di aziende esteso tra Taranto e Brindisi e va assolutamente sradicato prima che metta radici. Il settore produce una parte considerevole dell'uva da tavola di Puglia e d'Italia, per un valore di 80 milioni di euro". "I commercianti sono spaventati. Non vogliono chiudere contratti e acquistare prodotti in queste aree rischiose. Per questo chiediamo allo Stato una risposta ferma, una soluzione al problema che sta investendo tantissimi produttori", ha detto Lazzaro.