Cibo e cultura, Eataly Bari apre la Porta del Sud

BARI di Redazione AntennaSud

 

Eataly Bari ha inaugurato oggi Porta del Sud, la Piazza dei piccoli produttori del meridione d'Italia. Una vetrina esclusiva che consentirà a dieci espositori ogni mese di entrare nel circuito Eataly, prima in Italia e poi nel mondo, coniugando cibo e cultura.

Porta del Sud: è il progetto inaugurato da Eataly Bari per far ripartire il confronto con i piccoli produttori delle regioni del Sud Italia, ricco di eccellenze enogastronomiche che si propongono al grande pubblico italiano ed estero. Porta del Sud è una vetrina esclusiva che consentirà ai produttori di qualità meridionali di entrare nel circuito Eataly, prima in Italia e poi nel mondo.

L’iniziativa è stata presentata oggi nel Centro congressi di Eataly Bari, alla presenza del patron di Eataly Oscar Farinetti, del presidente Andrea Guerra, del sindaco di Bari Antonio Decaro, del governatore della Puglia Michele Emiliano, del presidente di Slow Food Italia Gaetano Pascale, dello scrittore Gianrico Carofiglio e del commissario della Fiera del Levante Antonella Bisceglia. Contributo video anche di Carlin Petrini.

La Piazza dei Produttori realizzata ad Eataly Bari ospiterà ogni mese gratuitamente 10 aziende, selezionate con il prezioso aiuto di Slow Food, ricreando un piccolo mercato e arricchendo l'esperienza di acquisto attraverso momenti di didattica e degustazione gratuita. Finalità del progetto è focalizzare l’attenzione sugli uomini, sulla passione e sul lavoro che si celano dietro a questi prodotti ricchi di cultura e qualità.

I produttori organizzeranno eventi enogastronomici e cene, durante le quali i cuochi del territorio interpreteranno in maniera creativa l’eccellente materia prima. Un modo per far breccia nel mondo della distribuzione alimentare e della commercializzazione di prodotti artigianali di qualità, guidando i clienti a percepire questi valori e condividere le loro esperienze.