Bari calcio, nuovo affondo di Giancaspro a Paparesta

BARI di Redazione AntennaSud

 

Nuovo scontro all'interno del Bari calcio. Il socio di minoranza Giancaspro minaccia denunce se non saranno messi in atto tutti gli interventi necessari a garantire la continuità aziendale.

Nuova battaglia della guerra in casa Bari calcio. Oggi è in programma un'assembea straordinaria per fare chiarezza sui conti dopo le perdite accertate. Cosmo Giancaspro, socio di minoranza, chiede al socio di maggioranza Gianluca Paparesta di approntare le misure indispensabili a garantire la continuità aziendale. E in caso contrario si dice pronto a denunciare in tutte le sedi competenti “qualunque intervento parziale che si riveli inidoneo a consentire non solo l’immediato e definitivo superamento delle condizioni di cui all’art. 2447 del codice civile, ma anche e soprattutto il ripristino delle condizioni finanziarie necessarie per la salvaguardia della continuità aziendale”.
Nella nota inviata all'Ansa, Cosmo Giancaspro scrive in qualità di legale rappresentante del socio di minoranza di FC Bari 1908, ribadendo che la tutela dei diritti della società, oltre che quelli dei suoi dipendenti e creditori, pone a carico del socio di maggioranza, degli amministratori e dei sindaci l’obbligo non più differibile di adottare e verificare rigorosamente, entro domani, i provvedimenti idonei ad assicurare la continuità aziendale, per salvaguardare la quale non potrà ritenersi sufficiente soltanto il ripianamento delle perdite sinora accertate per l’importo di circa euro cinque milioni, ma dovrà essere necessariamente garantita la conservazione o ricostituzione del capitale sociale in misura non inferiore a quella esistente di euro due milioni, tenuto anche conto del fabbisogno necessario per l’adempimento di ogni obbligazione, ivi comprese quelle di imminente scadenza per l’ammissione al prossimo campionato”.