Bari: litiga con fratello e lo colpisce con un'ascia, arrestato

BARI di redazione AntennaSud

 

 

Litigavano spesso, ma questa volta stava per finire in tragedia. Uno dei due fratelli protagonisti della lite ha aggredito con una ascia il fratello più grande. 

E' accaduto a bari, nel quartiere San Paolo.

Ha ferito il fratello a colpi di ascia. Un uomo di 40 anni, Alfonso Capone, è stato arrestato dai carabinieri a Bari per avere colpito e ferito alla testa suo fratello nel corso di una lite. È accusato di tentativo di omicidio. È successo nel quartiere san Paolo. I militari allertati da una telefonata hanno bloccato il 40enne che si dava alla fuga, mentre la vittima dell'aggressione era riuscita ad andare in caserma nonostante la ferita per denunciare l'accaduto. L'uomo ferito, di 46 anni, è stato soccorso dal 118 ed accompagnato nell’ospedale Di Venere di Carbonara dove è ora ricoverato con riserva di prognosi. Gli accertamenti compiuti dai militari hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti e di trovare sulla veranda dell’abitazione, a ridosso di un giardino, tracce di sangue e un’ascia, che è stata sequestrata. Sull’attrezzo, infatti, sono stati riscontrati residui di calcinacci, dovuti ad una scalfittura riscontrata su di una parete, segno evidente che l’attrezzo era stato lanciato. 

Dopo l’arresto, il 40enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato condotto in carcere, ove è tuttora recluso a seguito dell’udienza di convalida.