"Morte Nasona" diverte i ragazzi di AdolescenDay a Taranto

Taranto di Redazione AntennaSud 

 

Due giornate in libertà, all'insegna di canto, ballo, concerti, recitazione e cabaret, ma anche di competizioni sportive e ludiche, lo scorso weekend all'istituto salesiano “don Bosco” di Taranto, in occasione della sesta edizione di AdeolescenDay.

 

Due giornate, centinaia di studenti degli istituti superiori di Taranto, per la sesta edizione di AdolescenDay a Taranto, che si è tenuta sabato e domenica scorsi all'istituto salesiano “don Bosco”. I ragazzi hanno dato libero sfogo alla propria voglia di esprimersi attraverso il web, la musica, i videogiochi, lo sport e i cartoon.

Tra loro si aggirava indispettita la “Morte nasona”, con tanto di mantello nero e falce, per niente contenta di fronte a tanta vitalità. 

“Quanto entusiasmo, quanta gioia di vivere, quanta vitalità qui all’AdolescenDay di Taranto. Datevi una calmata che devo lavorare anch’io… eh!”: esclama la Morte nasone, popolare personaggio di Pietro Vanessi, popolare vignettista e docente di Art direction e Comunicazione all'Istituto Europeo di Design di Roma, immortalate sul momento dall’autore in una vignetta disegnata proprio a Taranto. 

AdolescenDay è una manifestazione nazionale dedicata agli adolescenti, ai loro bisogni, alle loro aspettative e, soprattutto, alle loro infinite risorse. Giunta alla sesta edizione, AdolescenDay è nata sei anni fa proprio a Taranto, grazie all’associazione di volontariato LaWellness (diritto al benessere) European Association.

Nel programma di domenica 15 maggio hanno sfilato i Cosplayer, si è tenuto il contest “Youtubers” e, per tutta la giornata, spazio a videogames e giochi da tavolo, nonché una estemporanea “no stop” di fumetto e grafica.

In mattinata, in collaborazione con l’Associazione Italiana di Astrofilia, la novità del Planetario: una cupola del diametro di sei metri nella quale i ragazzi hanno potuto vivere un'esperienza interattiva “celestiale”...