Innovazione, nelle province di Bari e della Bat le aziende più dinamiche

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Tra le province meridionali, quelle di Bari e Barletta-Andria-Trani si confermano nel 2015 tra le più dinamiche sul piano economico, e l'area metropolitana di Bari il cuore del sistema economico regionale. E' quanto emerge dai dati presentati alla Camera di Commercio di Bari nell'ambito della XIV Giornata dell'economia. 

L'iniziativa nazionale del sistema camerale italiano organizzata in collaborazione con Unioncamere e Istituto Tagliacarne traccia il quadro dell'economia locale attraverso un report curato dalla Camera di Commercio di Bari. I dati coprono un arco di tempo che va dal 2005 al 2015. Tra i dati più significativi nelle province di Bari e Bat, quelli relativi al numero di imprese. Le aziende registrate al 31 dicembre dello scorso anno erano 151.550 con un aumento di 605 unità); La maggior parte di queste imprese opera nel commercio, nei servizi,  in agricoltura, industria. Nel complesso si registra un andamento settoriale disomogeneo che vede i settori dell'agricoltura e dei servizi quali elementi maggiormente positivi allo sviluppo. Altri settori produttivi, come costruzioni e commercio, sono in affanno.  Il tasso d'iscrizione di nuove imprese è tornato col segno più riportando i valori al 2013. Continuano a crescere le cosiddette imprese in 'rosa'. Le imprese costituite da donne, oppure con componente societaria maggioritaria femminile, al 31 dicembre 2015 erano 31.600: ben 406 in più rispetto all'anno precedente. In crescita anche le strat up innovative. Resta comunque alto il tasso di disoccupazione che a Bari si attesta al 19% e nella Bat supera il  20%.