Puglia creativa al Salone del Libro di Torino

TORINO di Redazione AntennaSud 

 

L’innovazione come elemento necessario per l’impresa editoriale, è stato questo il tema dell’incontro organizzato dal Distretto Produttivo ‘Puglia Creativa’ all’interno della XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. 

 

L’incontro è stato focalizzato sulle professioni legate alla creazione del libro e sulle case editrici del futuro, luoghi in cui sarà ben presto necessario implementare tecnologia e personale altamente formato. Si è fatto il punto sul ruolo delle università che necessitano di un rinnovo dei piani formativi per portare i giovani ad essere realmente competitivi per l’odierno mercato del lavoro. Innovazione, dunque, per far arrivare le opere letterarie ad un pubblico sempre più ampio, che comprende anche le fasce di pubblico più giovani, utenti poco avvezzi alla lettura ma che hanno grande familiarità con smartphone e tablet. Proprio i device multimediali possono quindi diventare un mezzo per diffondere una forma di conoscenza non solo scritta, ma che si avvale di contenuti audiovisivi come completamento di un’esperienza di narrazione e formazione. L’incontro ha inoltre gettato uno sguardo sull’iperproduzione letteraria e le prospettive dell’autopubblicazione, proponendo una visione della casa editrice in cui la qualità del prodotto letterario deve andare di pari passo sia con l’utilizzo delle piattaforma di distribuzione digitale sia con la prospettiva di incentivare in maniera fondamentale il rapporto coi mercati esteri.