Casamassima, Aqp: "Nessuna contaminazione da fogna"

CASAMASSIMA di Redazione AntennaSud

 

Nessuna contaminazione dalla fogna. Lo dichiara Aqp, a proposito dell'acqua di rubinetto di Casamassima, nel barese, dove da dieci giorni gli abitanti attingono acqua solo dalle autobotti. A causare la contaminazione è stata la rottura di una condotta dell'acquedotto.

Gli abitanti di Casamassima, nel barese, da dieci giorni sono senz'acqua potabile e fanno la coda alle autobotti. A causa della rottura di una condotta dell'Aqp, l'acqua ha subìto una contaminazione, ma il sospetto è che le sostanze inquinanti provengano dalla fogna locale.

Ipotesi che l'Acquedotto Pugliese smentisce categoricamente in una nota all'Ansa: "Il problema di potabilità dell'acqua a Casamassima deriva dalla rottura di una delle due condotte adduttrici che alimentano l'abitato, esclusa sin dal 7 maggio scorso dal sistema e interessata da una lesione, e non da infiltrazioni provenienti dalla rete fognaria. Sono in corso i lavori di riparazione e, comunque, la condotta rimane esclusa dall'esercizio".

Quel che è certo è che la contaminazione dell'acqua di rubinetto ha provocato diversi casi di malore tra adulti e bambini a Casamassima. Cinque denunce per sintomi da avvelenamento causati da acqua contaminata della rete idrica sono state depositate nei giorni scorsi negli uffici della Procura della Repubblica di Bari e presentate ai carabinieri del Nas. "A partire da martedì scorso - aggiunge Acquedotto Pugliese - i risultati delle analisi svolte da Aqp sono negativi. Si resta in attesa di quelli della Asl perché possa essere revocata l'ordinanza sindacale che tuttora vieta ai cittadini di bere acqua della rete pubblica".