Il "Prete e il bambino" di Stragapede ad Andria col Cinebus

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

Singolare iniziativa a Bari. Così come si fa per le trasferte calcistiche, ieri un Cinebus è partito alla volta di una multisala di Andria dove è stato proiettato il film "ll prete e il bambino" che vede come autore il giornalista Carlo Stragapede. E' stato un omaggio all'attore e regista barese Mino Barbarese, scomparso nel gennaio scorso, con parte del ricavato della vendita dei biglietti devoluto all' associazione Agebeo. 

Il titolo completo della trasferta è una gita al Cinema pro Agebeo. Un euro dei sei del costo del biglietto è stato destinato alla costruzione a Bari del Villaggio dell'accoglienza delle famiglie dei bambini malati di leucemia. Il cinebus messo su da Carlo Stargapede, autore e sceneggiatore, è nato dall'esigenza che alcuni estimatori baresi non erano in grado di raggiungere facilmente Andria. Dunque si è pensato ad una trasferta in stile calcistico, ma questa volta artistica, con partenza nel pomeriggio da Viale Einaudi.  A bordo una carovana mista formata anche dal cast cinematografico del film "il prete e il bambino"  e dagli appassionati che si sono uniti alla folta comitiva. Destinazione la multisala Roma di Andria, per la proiezione del lungometraggio realizzato senza scopo di lucro. Un road movie tutto pugliese diretto da Miki D'Aquino incentrato sul sentimento di paternità di un sacerdote, don Sabino, interpretato da Sabino Matera, impegnato in un compito inatteso: accompagnare il tredicenne Antonello, interpretato da Antonello Ricci, dall'orfanotrofio di Gravina all'abitazione di sua madre Patrizia, Patrizia Colonna, ritornata in libertà dopo un periodo trascorso in carcere. La proiezione è stata anche un omaggio a Mino Barbarese, l'attore e regista barese scomparso a gennaio.