Casamassima senza'acqua, il fascicolo passa alla Procura

BARI di Redazione AntennaSud 

 

A Casamassima, nel Barese, acqua ancora non potabile a causa della lieve contaminazione registrata la settimana scorsa. Della vicenda si sta occupando anche la Procura di Bari che ha aperto un'inchiesta. 

Casamassima, un paese ancora senz'acqua in attesa delle analisi. Intanto la relazione dei Nas arriva sui tavoli della Procura attravrso un dettagliato resoconto della condizione in cui versano gli abitanti. Documentazione alla quale si aggiunge anche l'esposto presentato qualjhe giorno fa dal sindaco Vito Cessa. La vicenda si sposta dunque in Procura, dopo la sollecitazione giunta da un cittadino che ha denunciato i numerosi disagi e le preoccupazioni degli abitanti di Casamassima. I Nas sono intervenuti per effettuare dei sopralluoghi , e per analizzare i documenti in cui sono riportate le analisi dei vari campioni raccolti in questi giorni. Secondo le prime ricostruzioni tutto quello che poteva essere fatto dai soggetti coinvolti è stato fatto. In primo luogo nessuna responsabilità sarebbe attribuibile al Comune che è intervenuto tempestivamente e ancor prima della conferma da parte di Aqp del guasto alla condotta. L'informativa alla Procura è comunque un atto doveroso in situazione di questo genere, soprattutto quando in ballo c'è la salute pubblica. Non mancano le difficoltà e i i disagi dovuti all'approvigionamento che avviene attraverso autobotti e quattro punti di di distribuzione dislocati nel Comune. I divieti proseguiranno fino alla fine della settimana, fino a quando cioè i dati dell'Acquedotto pugliese saranno in linea con quelli della Asl e di Arpa. E ieri sera dall'Ente che gestisce il più grande acquedotto d'Europa sono arrivate rassicurazioni sull'avvio a soluzione del problema. Infatti secondo la nota di Aqp le attività di campionamento non rilevano concentrazioni batteriche che attestano il rientro dei valori nella norma. Si conferma intanto che la debole contaminazione dell'acqua era dovuta a una delle due condotte adduttrici che alimentano l'abitato e della quale sono in corsoi lavori di riparazione.