Taranto: incidente sul lavoro al porto, muore operaio croato

Incidente sul lavoro ieri al porto di Taranto. La vittima è un lavoratore croato di 44 anni rimasto incastrato tra la stiva di una nave  e una gru durante le operazioni di carico. 

 

Un operatore portuale croato, Zeljoko Bouvac, di 44 anni, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto al secondo sporgente del porto di Taranto. L'uomo, a quanto si è appreso, è rimasto incastrato tra la stiva della nave appartenente a una società privata su cui stava operando e la gru durante le fasi di carico di materiale. Sul posto 118, vigili del fuoco, polizia e carabinieri. Indagini sono state avviate per ricostruire la dinamica dell'incidente. L'operatore era impegnato in un'operazione di scarico di minerali, affidate alla impresa Ecologica, sulla nave 'General cargo Luca S' nella Calata 2 del porto mercantile. L'uomo per cause che dovranno essere accertate, è rimasto schiacciato tra la chiglia della nave e un carroponte. Il pubblico ministero di turno Filomena Di Tursi ha disposto l'autopsia. Gli accertamenti tecnici sono stati affidati al personale dello Spesal, il Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell'Asl.