"Se mi ami, non abbandonarmi" (disse la bottiglia di vetro)

BARI di Redazione AntennaSud

 

"Se mi ami, non abbandonarmi": al via a Bari la campagna di sensibilizzazione dell'associazione Lezzanzare contro l'abbandono delle bottiglie per strada. Soprattutto di birra.

"Se mi ami, non abbandonarmi”. A dirlo non è una donna innamorata, e neppure un cane alla vigilia delle vacanze estive. E' la campagna di educazione ambientale ideata dall’associazione di promozione sociale “Lezzanzare”, realizzata con il contributo di Birra Peroni e in collaborazione con l’assessorato all’ambiente del Comune di Bari e l'Amiu Puglia.

Un'operazione di comunicazione a 360 gradi su diversi canali divulgativi, che mira a raggiungere una vasta fetta di baresi per sensibilizzarli a comportamenti più civili nei luoghi pubblici.

Coinvolte anche diverse cantine sociali, dove saranno affisse 500 locandine che raffigurano delle bottiglie abbandonate. Online, invece, lo spot realizzato dal regista Luciano Toriello.

L'assessore all'ambiente Pietro Petruzzelli ha spiegato che il Comune ha deciso di sostenere l'iniziativa "perché è necessario lavorare per accrescere il senso civico dei cittadini e insistere nel dire che, laddove non vi sono le campane verdi per il vetro, bisogna conferire le bottiglie nei cestini portarifiuti”.

“L'obiettivo dell'Amiu - ha spiegato il presidente Gianfranco Grandaliano - è recuperare il vetro dai rifiuti indifferenziati. Dobbiamo raggiungere il 40% di raccolta differenziata entro fine giugno e iniziative come queste possono contribuire a centrare il risultato".

“Molti non sanno che i primi a lasciare per strada le bottiglie di vetro sono persone istruite e appartenenti ad un ceto sociale medio alto. Nei prossimi giorni chiederemo ad artisti e personaggi noti di contribuire alla campagna con un loro video per diffondere il messaggio”, ha spiegato Alessandro Antonacci di "Lezzanzare".