Sequestro tratto statale 172, Emiliano illustra il progetto

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Deviare il flusso del depuratore in modo che esso non interferisca né con l'inghiottitoio né con la statale 172.  L'ipotesi rientra nel progetto che gliuffici regionali si impegnano a realizzare in un mese. Una possibile soluzione per rimuovere il blocco della statale che collega Locorotondo a Martina Franca. 

L'ipotesi del progetto è stata illustrata dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano che ha partecipato ieri con l'assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, a un incontro che si è tenuto a Martina Franca sulle problematiche del tratto della ss 172 (tra Martina e Locorotondo) sequestrato dalla magistratura per rischio idrogeologico e chiuso al traffico. Erano presenti i sindaci dei comuni interessati accompagnati da consiglieri e assessori comunali. "Se riusciamo a fare questa operazione di deviazione del flusso, è possibile che sia più facile che convincere l'autorità giudiziaria, nelle modalità più compatibili con la vita della comunità e con le esigenze della stagione turistica". E' emersa da alcuni consiglieri comunali e regionali l'ipotesi, visto che questi lavori di deviazione del flusso potrebbero portar via tempo, e tempo non ce n'è come ha detto il sindaco, di una forma di viabilità alternativa in attesa che la deviazione del flusso venga realizzata. Questa possibilità alternativa che sarà presentata ai magistarti, consentirebbe di far fronte ai problemi di sicurezza del traffico e alla gestione complessiva del sovraccarico turistico.