Truffa all'Ue da 730mila euro a Matera

MATERA di Redazione AntennaSud

 

Dieci persone denunciate a Matera per truffa. Avrebbero percepito indebitamente contributi Ue per l'agricoltura, per un totale di oltre 730mila euro. Fra i denunciati anche due dipendenti di un centro di assistenza agricola.

L'accusa è di truffa aggravata. Dieci persone sono state denunciate a Matera dalle Fiamme Gialle, a seguito di complesse indagini sulla indebita percezione di fondi comunitari nel settore della politica agricola. Ammontano a 730mila euro i contributi ottenuti, presentando "sempre i medesimi documenti, talvolta grossolanamente alterati".

Un'impresa agricola, ad esempio, nella documentazione ha inserito sempre gli stessi contratti di affitto di terreni, modificati rispetto ai diversi bandi emanati, "attraverso l'aggiunta di particelle catastali (anche appartenenti ad imprese terze) o, come in altri casi, recanti l'apposizione di firme false".

La guardia di finanza ha accertato che "gli stessi estremi catastali dei terreni sono stati utilizzati anche da imprese della provincia di Bari per richiedere e ottenere, a loro volta, altri contributi".

Fra le persone denunciate ci sono due impiegati di un centro di assistenza agricola che preparavano le pratiche, senza preoccuparsi di controllare l'effettiva titolarità dei terreni.

I finanzieri, oltre a proporre il sequestro preventivo, hanno sottoposto la documentazione investigativa alla Procura regionale della Corte dei conti, perché accerti l'ipotesi di danno erariale connessa all'indebita percezione dei finanziamenti.