Bari, tris al Como davanti al magnate Nordin

BARI di Redazione AntennaSud

 

Davanti al magnate malese Nordin, il Bari vince e convince, raggiungendo il terzo posto solitario in classifica.

Al debutto di mister Nordin al San Nicola si presenta il pubblico delle grandi occasioni, con più di 22mila spettatori. I biancorossi ringraziano l’interessamento alla società del petroliere malese annientando il Como con un secco 3-0. Camplone si affida al collaudato 4-3-3. In difesa conferma sulla destra per Donkor, a centrocampo si rivedono insieme Romizi, Defendi e Valiani con Dezi in panchina, in attacco Puscas al posto di Maniero, supportato da Rosina e Sansone.
Il Bari parte subito all’attacco, schiacciando il Como nella propria metà campo. E' Puscas ad impensierire per primo l’estremo lombardo con un colpo di testa deviato in angolo. Il Como allenta la pressione al 20', con una ripartenza che porta Gerardi al tiro che termina sull’esterno della rete. Il Bari va vicinissimo al vantaggio con Sansone alla mezz'ora: Rosina s'invola sulla fascia destra e taglia il campo per l’ex doriano che conclude per ben due volte ma Scuffet, ben piazzato, respinge. Il Bari abbassa la pressione offensiva e il Como nel finale di tempo si fa pericoloso con Scapuzzi che in azione personale conclude debole tra le braccia di Micai.
La prima azione in attacco della ripresa è per il Como. Gerardi, imbeccato con un cross dalla trequarti, gira di testa schiacciando a terra la palla, facile preda di Micai. Il Bari passa in vantaggio al 15'. Sansone sorprende il portiere con un missile da fuori area costringendolo alla respinta, sulla ribattuta si fionda Puscas che infila in rete l’1-0 per l’esultanza di tutto lo stadio, Nordin compreso. Camplone cambia a centrocampo facendo entrare Dezi al posto di Defendi. Per il Como risponde Ambrosini, con una conclusione potente ma centrale da fuori area. Nulla di preoccupante per Micai. Anche perché il Bari, galvanizzato dal vantaggio, raddoppia con il neo entrato Dezi che firma il 2-0 sfruttando una triangolazione che lo porta di fronte al portiere, infilandolo con un destro preciso sul palo più lungo. I baresi si distraggono in difesa regalando a Ganz una conclusione pericolosa che termina di poco a lato sulla sinistra di Micai. Con il Como in ginocchio, a mettere il sigillo al match è il solito Rosina che in azione personale conclude con uno splendido sinistro a giro sotto l’incrocio, che non dà scampo all’estremo ospite e porta al terzo posto solitario in classifica i galletti, che allungano a 6 gare la striscia positiva con 5 vittorie nelle ultime 5 gare. A questo punto i tifosi non possono che sognare la serie A, stimolati dalle dichiarazioni di mister Nordin, suffragate dagli ottimi risultati sul campo dei ragazzi di mister Camplone.