Violenza sessuale su minori, condannato primario a Bari

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Il Tribunale di Bari ha condannato alla pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione per violenza sessuale su tre minori il medico barese Dante Galeone, ex primario di Neurochirurgia dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari.  I fatti risalgono al 2013. 

 

Il giudice al termine del processo celebrato con rito abbreviato, ha ridimensionato le accuse mosse dalla procura condannando il medico al minimo della pena prevista per questi reati e assolvendolo "perchè il fatto non sussiste" da tre dei sei episodi contestati, nei confronti di un'altra minore e di due mamme di pazienti. Il gup Antonio Diella ha riconosciuto ad una delle vittime costituita parte civile, il risarcimento danni con provvisionale immediatamente esecutiva di 25mial euro. nell'ambito diq uesta indagine il medico è stato arrestato nel febbraio 2013. Le minori all'epoca dei fatti di età compresa tra 12 e 16 anni, hanno raccontato agli inquirenti di aver subito abusi, consistiti in palpeggiamenti, durante le visite mediche. racconti simili a quelli delle giovanipazienti sono stati fatti dalle mamme. nel loro caso il medico, dopo aver visitato i figli, avrebbe suggerito alle donne di sottoporsi ad un controllooffrendosi di visitarle. Sulla vicenda il giudice ha disposto una perizia medico-legale per stabilire se nelle visite di Galeone sui suoi pazienti, il primario usasse tecniche mediche, come spiegato dall'imputato, oppure abusasse di loro. Il giudice ha comunque stabilito che metà delle accuse erano infondate assolvendo il dottor Galeone da tre ipotesi di abuso perchè il fatto non sussiste. I legali del professionista si sono detti certi che in appello sarà riconosciuta la sua estraneità anche nelle altre contestazioni.