Domenica di festa fra Referendum e "Bari pedala"

BARI di Redazione AntennaSud 

 

E domenica, in concomitanza con il referendum, a Bari ci sarà una iniziativa a forte impatto ecologico, sempre dunque legata al tema dell'ambiente e della mobilità sostenibile. La manifestazione si chiama "Bari pedala" , festa delle due ruote senza motore in cui sarà possibile passeggiare liberamente su lungomare Di Crollalanza, a piedi, in bicicletta, o con i roller e partecipare alle attività organizzate al villaggio della bicicletta che sarà allestito in Largo Giannella. 

Bari pedala è organizzata dalla scuola di ciclismo Franco Ballerini di Bariin collaborazione con le associazioni di ciclisti urbani che da tempo si occupano della promozione di attività di mobilità alternativa e sostenibile in città, è patrocinata dall'assessorato allo Sport del Comune di Bari e dalla Federazione ciclistica italiana. La giornata prevede il raduno dei ciclisti urbani in tre differenti punti della città: nel quartiere  Carbonara presso il parco Pratolagemma, a Japigia presso la parrocchia San Marco, in via Caldarola, e al quartiere San Paolo presso l'hotel Parco dei Principi. Da qui le bici seguiranno il percorso che le condurrà al raduno centrale in piazza 4 novembre per la ciclopasseggiata in direzione di Punta Perotti, con ritorno in Largo Giannella dove, presso il villaggio, si potrà effettuare la marchiatura della propria bici, partecipare a percorsi di bike trial e assistere all'esibizione di pattinatori oltre che divertirsi con tanta buona musica e altre curiosità. L'amministrazione comunale impegnata nello sviluppo della cultura della ciclabilità ha posizionato in questi mesi oltre 1400 posti bici su tutto il territorio cittadino e approvato il biciplan che permette di avere una mappatura della rete ciclabile. Ieri è stata pubblicata la gara per appaltare i lavori di realizzazione della pista ciclabile di via Re David che collegherà il Politecnico con la pista di Viale Unità d'Italia, per un importo di 300mila euro.