Triggiano in Corsa, il parco giochi Bimbiland diventa  realtà

TRIGGIANO di Redazione AntennaSud 

 

Dopo il successo della prima edizione svoltasi a giugno dello scorso anno, ieri in scena a  Triggiano   la seconda edizione di ”Triggiano in Corsa”, corsa inclusiva non competitiva. L’evento organizzato dall’Associazione “L’Altra Via” e “L’Altra Triggiano” con il patrocinio del Comune di Triggiano e Regione Puglia aveva un obiettivo, completare la raccolta fondi per la realizzazione del parco inclusivo Bimbiland. 

 

Si chiama villaggio Wonders, ed è la giostra inclusiva che presto sorgerà a Parco Nassirya, nel quartiere Casalino a Triggiano grazie all’impegno dei giovani dell’Altra Via   che hanno dato vita alla manifestazione sportiva per raccogliere fondi necessari alla realizzazione del Bimbiland in un area di 200 metri quadrati. Triggiano 2.0 corsa non competitiva ha visto ieri la partecipazione di oltre 1600 persone, nel ricordo di Pietro Silvestri – corridore di Triggiano scomparso prematuramente. L’incontro tra grandi e piccoli, papà con famiglie e mamme  al seguito dei loro piccoli, è avvenuto davanti al Palazzetto dello Sport. Una grande presenza di pubblico in una domenica di festa all’insegna della solidarietà. Sulla linea di partenza, al suono della fanfara della scuola media De Amicis – Di Zonno, guidata dal professor Bucci, tutti pronti per affrontare un percorso di circa sette chilometri che si snoda nella Lama San Giorgio. Testimonial della “Triggiano in Corsa 2.0” che ha visto Antenna Sud come media partner, l’atleta Enzo Romano che ha scandito ai microfoni il conto alla rovescia per dare inizio alla gara.  Tra le mille magliette colorate, in corsa  tanto per scaldarsi i muscoli di un’altra gara, anche i candidati sindaci della prossima competizione elettorale, Adolfo Schiraldi e Antonio Donatelli.  La manifestazione presentata dal giornalista Franco Cirici, si è aperta con la consegna delle somme raccolte  e la firma del contratto fra l’associazione L’Altra Via e la ditta Loconsole che darà inizio ai lavori di realizzazione del parco inclusivo. Organizzazione perfetta: dal bus navetta gratuito, agli spazi dedicati al ristoro.