Taranto: bimba salva dopo l'operazione, i genitori scrivono lettera alla Asl

TARANTO di Redazione AntennaSud 

 

Una diagnosi tempestiva consente di salvare una bambina di 11 anni di Taranto affetta da un particolare tipo di tumore. I genitori inviano una lettera al direttore generale della Asl, Stefano Rossi per ringraziare i medici, definiti angeli che hanno permesso alla piccola di tornare a scuola, ridere, correre, giocare, pattinare. 

La bambina è stata sottoposta a due interventi chirurgici all'ospedale Bambino Gesù di Roma, ma la diagnosi è stata fatta all'ospedale Santissima Annunziata di Taranto, dove la piccola era stata ricoverata dal 18 al 22 gennaio scorsi. I genitori nella lettera sottolineano la professionalità del direttore dell Reparto di Pediatria, Pasquale Gentile e di tutta l'equipe, grazie alla cui solerzia e infaticabile senso del dovere abbiamo potuto risolvere il nostro dramma. Dopo due girni di cefalea e vomito, la piccola è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale di Taranto e in seguito ricoverata in Pediatria. In attesa di un a risonanza magnetica, la bimba è stata costantemente monitorata dalla equipe di medici; controllata costantemente dal personale infermieristico e coccolata e moralmente risollevata dai magnifici, vengono definiti, volontari di Abio Taranto Onlus che giornalmente riescono a far sorridere i bimbi sofferenti trasformando l'ospedale in una grande ludoteca. Una volta diagnosticato iol tumore la bimba è stata accompagnata in ambulanza con un medico ruianimatore e un infermiere alla volta di Roma, dove in poche ore si è organizzato il ricovero d'urgenza presso il Bambin Gesù. Dopo due delicati interventi la bimba è finalmente salva.