Goal last second per il Bari a Livorno

LIVORNO di Redazione AntennaSud

 

Vittoria in extremis per il Bari a Livorno, che consolida il terzo posto in classifica, a quota 57.

I biancorossi conquistano a Livorno la terza vittoria consecutiva lontano dal San Nicola. Mister Camplone lascia Valiani in panchina e sposta Defendi a centrocampo, assieme a Romizi e Dezi. Cambio anche in difesa, dove Donkor ritrova un posto da titolare. In attacco il solito tridente composto da Rosina, Maniero e Sansone.
I primi dieci minuti sono un vero e proprio assedio da parte del Livorno. La squadra di Colomba prova a rendersi pericolosa senza però concretizzare, infatti per vedere Micai impegnato bisogna aspettare il 13′, quando l’ex Fedato prova il sinistro dalla distanza, debole e centrale. Il Bari risponde con Rosina ma la conclusione è troppo centrale. Ancora l’ex Fedato pericoloso con un cross per Aramu che gira di testa, mancando di un soffio la porta. Defendi e compagni però reagiscono e Sansone, a tu per tu con Pinsolio, conclude debolmente tra le braccia dell’estremo amaranto. Un altro ex, Vantaggiato, prova a far male ai ragazzi di Camplone, tentando il numero su punizione, Micai però accompagna la palla fuori con lo sguardo. Prima dell’intervallo ci prova Schiavone con un tiro potentissimo da fuori area, che Micai blocca in due tempi.
Nella ripresa non cambia l’inerzia della gara, col Livorno all’attacco  e i biancorossi costretti a chiudere gli spazi. Fedato sempre protagonista lascia partire un destro da fuori area che lambisce il palo alla destra di Micai. Camplone è costretto a correre ai ripari sostituendo Romizi, già ammonito, con Donati, mentre Dezi lascia il posto a Lazzari. Questo però non impedisce al Livorno di continuare a rendersi pericoloso. Schiavone va vicinissimo al vantaggio su punizione, la barriera si apre e per fortuna Donkor, piazzato sulla linea, riesce ad evitare il peggio. Ma nel momento di maggiore difficoltà i galletti passano in vantaggio. È il 33′: Lazzari su un batti e ribatti in area serve Rosina che fulmina Pinsoglio con un sinistro preciso nell’angolino basso. La gioia del vantaggio però dura poco. Al 42′ arriva il pareggio del Livorno. Lambrughi sulla fascia destra lascia partire un cross dalla trequarti diretto sul secondo palo, lì dove l’accorrente Cazzola impatta al volo e infila Micai per l’1-1. Nei minuti di recupero Micai salva i biancorossi evitando il vantaggio del Livorno con un prodigioso colpo di reni su un tiro ravvicinato di Vantaggiato. E quando sembra che non ci sia più tempo da recuperare, a dieci secondi dal fischio finale, Lazzari sfrutta una sponda di Maniero in area di rigore e a porta vuota consegna al Bari una vittoria importante e di carattere per la gioia dei tanti supporters baresi al seguito. 1-2 per i biancorossi che consolidano il terzo posto a quota 57 in classifica.