Brindisi, protestano i migranti fuori dal dormitorio

BRINDISI di redazione AntennaSud

 

 

Circa sessanta migranti nordafricani, quasi tutti richiedenti asilo, hanno indetto una protesta dinanzi alla sede del Comune di Brindisi per la modifica degli orari di apertura e chiusura del dormitorio di Brindisi che li ospita.

Sul posto ci sono gli agenti della Digos: non si registrano al momento situazioni di tensione. A quanto appurato gli stranieri, la gran parte dei quali in attesa di un responso alla richiesta di riconoscimento dello status di rifugiati politici, sarebbero costretti a restare fuori dal dormitorio dalle 9 fino alle 19, così come stabilito dalla cooperativa che gestisce la struttura. Molti di loro lavorano nei campi come braccianti agricoli, impiego che li obbliga a partire molto presto al mattino per rientrare nel primo pomeriggio. La protesta ha anche lo scopo di scongiurare un'eventuale chiusura della struttura, visto il sovrannumero riscontrato negli ultimi giorni nel corso di un sopralluogo.