Red: Emiliano "punge" il Governo e presenta il piano ai sindaci pugliesi

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Emiliano si dice essere in attesa del decreto ministeriale ma non capisce bene qual è la politica del governo in materia di contrasto alla povertà. E se il governo sta facendo questo soltanto perchè è obbligato dall'Unione europea con il pericolo d'infrazione, visto che l'Italia è l'unico Paese a non avere un meccanismo di reddito minimo per i meno abbienti. Il presidente della Regione lo ha detto ieri al Cineporto in occasione della presentazione del Red ai sindaci pugliesi. 

 

La sperimentazione del Reddito di dignità parte dalla Puglia di Emiliano. Lo stesso governatore ha illustrato ieri al Cineporto della Fiera del Levante, davanti ai sindaci del territorio, gli elementi principali del provvedimento varato dall'Assemblea il primo marzo scorso. La misura prevede un investimento di 70 milioni di euro destinati a circa 20mila nuclei familiari che, per cinque anni, potranno beneficiare, in cambio di formazione professionale orientata all'acquisizione di nuove competenze e di prestazioni utili alla collettività, di un contributo massimo di 600 euro al mese. Potranno accedere al RED tutte le persone residenti in Puglia da almeno 12 mesi, che abbiano un reddito Isee non superiore a 3mila euro annui. . Dal Cineporto della Fiera del Levante è dunque partita la costruzione condivisa con i sindaci e amministratori dei comuni pugliesi del regolamento attuativo della misura di contrasto alla povertà. Quanto ai tempi di attuazione il governatore si è augurato di procedere velocemente. In via di definizione il bando nel quale si individueranno i soggetti che hanno diritto alla misura e i soggetti che devono collaborare per una corretta applicazione. Tutto questo entro il mese di giugno. Il Red ha aggiunto Emiliano dovrà avere regole semplici, in modo da prevenire i furbi e contemporaneamente garantire l'erogazione del contributo a chi ha realmente titolo a riceverlo. Non è un regalo, nè una misura di assistenza, ma una misura nella quale ti impegni a fare qualcosa che forma te stesso o è di aiuto alla comunità nella quale sei inserito.