Bari, telecamere a bordo degli autobus, sì del Garante privacy

BARI di redazione AntennaSud

 

 

Il garante della privacy dà il via libera alla regolarità della installazione di telecamere nei mezzi pubblici di Bari. Già installate le telecamere su gran parte dei mezzi cittadini entro la fine di aprile saranno completati i lavori. Gli occhi elettronici riprenderanno aggressioni, incidenti e tutto ciò che è fonte di pericolo per passeggeri e autisti.

L'annuncio era stato fatto dal sindaco di Bari Antonio Decaro, dopo l'ennesimo caso di aggressione avvenuto negli autobus. Gli occhi elettronici riprenderanno tutto. E allora via all'installazione delle telecamere su metà degli autobus Amtab. Entro la fine di aprile sarà completata sui 140 mezzi cittadini. Il garante della privacy si è espresso sulla regolarità dell'operazione ritenendo "lecito, pertinente e non eccedente il trattamento dei dati personali previsto dal sistema", dopo che la società ha comunicato di aver incassato il via libera dei sindacati. “Le telecamere servono come deterrente contro i teppisti – confermano i rappresentanti dei lavoratori – e  anche per ricostruire fedelmente ciò che accade a bordo e per strada, contro i tentativi di qualcuno di simulare incidenti e problemi”. “La società dovrà predisporre misure tecniche per non consentire l'identificazione dei soggetti non coinvolti negli eventi – rileva però il garante – e predisporre preventivamente un'adeguata campagna informativa, anche mediante il proprio servizio di comunicazione con il pubblico. 

Il sistema di telecamere, montate dalla società di assicurazioni che segue l'Amtab, si azionerà in caso di incidente, rilevando brusche accelerazioni o frenate, o in alternativa premendo un pulsante a disposizione dell'autista. Sarà così registrato ciò che accade a bordo e geolocalizzate le informazioni trasmesse, rilevando automaticamente i dati di servizio (linea corsa, autista, bus). Attraverso le quattro telecamere, una rivolta all'esterno e tre all'interno, saranno raccolte le immagini del veicolo e della strada. I passeggeri saranno avvisati della presenza delle telecamere a bordo: su ciascun veicolo verranno collocati cartelli informativi. I teppisti, in pratica, hanno le ore contate.