Pasquetta di sangue sulle strade, vittime una bambina e un motociclista

SAN NICANDRO GARGANICO di Redazione AntennaSud

 

Due incidenti mortali hanno insanguinato le trade di Puglia nel giorno di Pasquetta. Hanno perso la vita una bambina di dieci anni sul Gargano, e un motociclista 28enne in Salento. Due i feriti gravi.

Pasquetta di sangue in Puglia.
Sul Gargano, sulla strada che collega Lesina a San Nicandro Garganico, al bivio per San Nazario, doppio impatto tra due auto e un suv. Una bambina di 10 anni ha perso la vita e altre sette persone sono rimaste coinvolte. Di queste, cinque sono rimaste ferite, due in modo grave. Si tratta del padre della piccola e del fratellino, che viaggiavano a bordo di una Fiat Punto. La strada è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia, per consentire l’intervento dell’elisoccorso che ha recuperato i feriti e li ha trasportati all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Sul posto sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco dei distaccamenti di Lucera e San Severo, che hanno estratto i feriti dalle lamiere e hanno poi bonificato e messo in sicurezza la zona. Tre i mezzi coinvolti: oltre alla Fiat Punto su cui viaggiava la piccola vittima, una Volkswagen Polo con a bordo un anziano e un suv Cherokee con a bordo una famiglia di Torino composta da padre, madre e due bambini di 1 e 7 anni. Sull’incidente indagano gli agenti della Polstrada.
Incidente mortale anche in Salento. Ieri pomeriggio, poco dopo le 16, sulla litoranea che da Frigole conduce a San Cataldo, ha perso la vita un motociclista leccese di 28 anni, Marco Scarnera. Viaggiava a bordo di una Ktm 1000 quando, per ragioni ancora da accertare, si è scontrato frontalmente con una Hyundai X35 che procedeva in direzione opposta. L’impatto, avvenuto in prossimità di una curva, è stato violentissimo. Il moticiclista è stato sbalzato al suolo. Per lui non c’è stato nulla da fare. I primi ad intervenire sono stati alcuni agenti del Reparto prevenzione crimine della polizia, che erano di pattuglia nella zona. Sono stati loro a prestare i primi soccorsi e ad allertare il 118. Pochi minuti sono arrivate due ambulanze, ma i sanitari non hanno potuto fare altro che costatare il decesso del 28enne. Feriti lievemente ma sotto shock i tre (marito, moglie e figlio 13enne) che viaggiavano a bordo della Hyundai, una famiglia di Surbo. Sono stati medicati sul posto dai sanitari del 118. Sul luogo della tragedia sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Lecce, che hanno raccolto le testimonianze di colleghi e presenti, e svolto tutti i rilievi necessari per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente. Il conducente dell’autovettura è stato sottoposto, secondo prassi, all'alcol test. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la moto avrebbe invaso la corsia opposta su cui viaggiava l’auto, in direzione San Cataldo.