Ferrovie Sud Est, Viero: "Fuori dal tunnel entro il 2017"

BARI di Redazione AntennaSud 

 

L'obiettivo è che la società alla fine del prossimo anno esca fuori dal tunnel in cui si trova. Lo dice Andrea Viero, attuale commissario delle Ferrovie Sud Est, interpellato dall'Ansa sulla vicenda delle consulenze d'oro e sprechi che hanno portato al commissariamento della società di trasporti pugliese. 

 

Sul futuro delle Ferrovie Sud Est, Viero assicura almeno una cosa. Il lavoro da fare sarà impegnativo per garantire il rinnovamento e il consolidamento. Una mano la stanno dando Regione e Ministero, così come gli stessi fornitori che - a suo dire - stanno mostrando grande senso di responsabilità.  Al termine di questa fase con la fine del 2017 si aprirà un nuovo capitolo per l'azienda ferroviaria con importanti opportunità di sviluppo in una regione molto dinamica e che sul piano del trasporto locale ha forti necessità. Entro metà aprile dovrebbe essere pronta la prima bozza del piano industriale da avviare entro maggio. La gestione commissariale durerà un anno ma potrà essere rinnovata per altri due. Quanto alle responsabilità delle voragini nella gestione dell'azienda, Viero non risponde. Di certo è che il sistema  non è stato applicato e di conseguenza le omissioni vanno attribuite agli organi amministrativi. Dunque il sistema dei controlli non ha funzionato. Secondo Viero, l'analisi della situazione aziendale, evidenzia tre questioni: enormi risorse sottratte e non correttamente utilizzate dall'azienda, risorse ingenti destinate ad attività non collegate al business aziendale, il sistematico mancato rispetto delle procedure che devono garantire la vita ad una azienda pubblica.