Copriwater in pelle e idromassaggio nella villa del finto contadino di Andria

BARI di Redazione AntennaSud 

 

C'è anche un'abitazione di lusso con aquile in pietra all'ingresso, copriwater in pelle incastonati di Swarosky, e televisori al plasma persino nei bagni tra i beni sequestrati ad un pregiudicato,Antonio Agresti, di 45 anni, di Andria. I beni per un valore di un milione  e mezzo di euro sono stati sequestrati dai carabinieri e dalla Dda poichè frutto di attività illecite. 

 

Contadino, ma con il copriwater in pelle costellati da pietre Svarosky e televisori al plasma posizionati anche nei bagni. A parte il gusto kitch di Antonio Agresti, 45enne di Andria, il lusso sfrenato della sua abitazione non era certo frutto del faticoso raccolto nei campi. Ma guadagni illeciti che sono venuti a galla in un semplice incrocio tra dichiarazione dei redditi quasi da morto di fame e il lusso sfrenato all'interno della sua umile dimora. L'uomo rinchiuso tra quattro spoglie mura del carcere, era l'autore di svariate rapine ai danni di autotrasportatori. Il provvedimento di sequestro anticipato emesso dal Tribunale del Riesame di Bari, conferma quello eseguito nell'ottobre del 2014 quando fu smantellato un sodalizio criminale dedito alle rapine a mano armata in danno degli autotrasportatori di cui il 45enne faceva parte. Un ricorso presentato da Agresti aveva consentito alla famiglia di entrare in possesso dei beni, ma le ulteriori risultanze investigative prodotto dai carabinieri hanno indotto i giudici del tribunale del riesame a rivedere il provvedimento e a confermare il sequestro.  E' sufficiente - scrivono i giudici nella motivazione - osservare lo sfarzo e l'ostentazione di una ricchezza assolutamente ingiustificata. basti considerare le due aquile in pietra piazzate all'ingresso, la vasca in marmo con la cascata di acqua, l'ascensore interno tutto in vetro, porte con borchie dorate, camini, pareti imbottite  di televisori e un impianto di sorveglianza da istituto di credito. Ad agresti sono stati sequestrati un appartamento e una villa di lusso, tre uliveti, due auto, due moto e conti correnti per un valore complessivo di un milione e mezzo di euro. I Beni sono stati affidati in custodia giudiziaria.