Aeroporti, il sindaco di Grottaglie contro il "test bed" 

TARANTO  di Redazione AntennaSud 

 

Questa mattina all'aeroporto di Grottaglie alla presenza del ministro Graziano Delrio la presentazione del "test bed" presso l'aeroporto Arlotta del Comune jonico. Un progetto per la sperimentazione dio aeromobili a pilotaggio remoto ma che trova la forte opposizione del sindaco di Grottaglie. 

Una iniziativa camuffata da ulteriore possibilità di sviluppo, ma che di fatto ha come obiettivo quello di distruggere percorsi mirati al vero sviluppo di Grottaglie. E' il duro commento del sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese, in ocacsione della presentazione del test bed presso l'aeroporto Arlotta, per la sperimentazione di aeromobili a pilotaggio remoto. Un progetto che secondo il primo cittadino blocca di fatto, l'uso dei passeggeri, contravvenendo a quanto previsto dalla Convenzione tra Enac - Aeroporti di Puglia e dal piano regionale dei trasporti 2015 - 2019, che prevedeva l'utilizzo dello scalo jonico per la fruizione di passeggeri oltre che per le potenzialità legate alla logistica. Si configurerebbe in tal modo un vero e proprio funerale per lo scalo jonico e delle sue ambizioni di svolgere la funzione per cui fu costruito con i soldi della collettività. Dopo lo scippo dell'Ospedale San Marco per il quale - conclude Alabrese - continueremo a lottare con tutti gli strumenti a nostra disposizione, dopo la richiesta di ampliamento della discarica, dopo l'ordinanza del presidente della Regione Emiliano, che permetterà l'arrivo dei rifiuti provenienti da 27 comuni della provincia di Lecce, non posso continuare a subire schiaffi da decisioni politiche che cercano continuamente di tarpare le ali alla mia città.