Un calcio alla leucemia con Agebeo

BARI di Redazione AntennaSud

 

Ieri intensa giornata per i volontari dell’Agebeo, l’associazione che offre assistenza ai bambini ammalati di leucemia. Un doppio appuntamento per ricordare Vincenzo Farina a 14 anni dalla scomparsa. Un’occasione per promuovere la raccolta fondi per la costruzione del Villaggio dell'accoglienza al quartiere Picone.

Alle dieci del mattino tutti al  campo sportivo Capocasale, in zona Pineta di San Francesco, per il fischio di inizio del triangolare di calcio intitolato  "Un calcio alla leucemia” nel memorial  dedicato a Vincenzo Farina, morto di leucemia a soli 16 anni e che oggi avrebbe compiuto 30 anni.  A partecipare al triangolare le rappresentative del Comune di Bari, dell'Agebeo e del gruppo di sbandieratori "Militia Sancti Nicolai".  In serata in un albergo cittadino lo spettacolo di varietà, di musica e moda per raccogliere fondi. L'Agebeo, l’associazione genitori bambini emato-oncologici, persegue il suo obiettivo, con lo scopo di migliorare le cure dei bambini colpiti da tumore e di assistere le loro famiglie anche dal punto di vista logistico e dell'ospitalità. Da otto anni la onlus barese gestisce una casa alloggio al quartiere Libertà dove accoglie le famiglie dei piccoli pazienti che vengono da fuori Bari e anche dall'estero per curarsi al Policlinico. Da novembre ha avviato il cantiere per la realizzazione del Villaggio dell'accoglienza, al quartiere Picone, dove i nuclei familiari colpiti dalla malattia troveranno un tetto e strutture idonee ad assisterli.